de fr it

Niki deSaint Phalle

29.10.1930 (Catherine Marie-Agnès Fal de S.) Neuilly-sur-Seine (Ile-de-France), 21.5.2002 San Diego (California), cittadina franc., dal 1971 di Basilea, La Roche e Pont-la-Ville. Figlia di André Marie, banchiere, e di Jeanne Jacqueline Harper. 1) (1950) Harry Mathews, scrittore (divorzio); 2) (1971) Jean Tinguely. Dopo una scuola religiosa a New York, lavorò come fotomodella. I suoi primi dipinti a olio risalgono al 1950. Nel 1952 si stabilì in Francia; nel 1956 tenne la prima mostra personale a San Gallo. Dal 1960 visse e lavorò con Tinguely; durante il primo soggiorno di S. in Svizzera (1964), collaborò alla realizzazione di un'installazione di quest'ultimo per Expo 64. Nel 1961 le sue azioni di tiro su rilievi in gesso da lei realizzati (Tiri) la resero nota in Francia e negli Stati Uniti; nello stesso anno aderì al gruppo dei Nouveaux réalistes. Dal 1962 creò figure femminili, dal 1965 le variegate Nanas. Dal 1978 lavorò alla creazione del Giardino dei tarocchi a Capalbio (Toscana). La Fontaine à Stravinski, ideata insieme al marito, venne inaugurata nel 1983 al Centro Pompidou a Parigi. Dopo la morte di Tinguely, S. donò oltre 50 sculture-macchine, nonché disegni e documenti d'archivio al Museo Tinguely, inaugurato a Basilea nel 1996. Con le sue donazioni rese inoltre possibile la creazione dell'Espace Jean Tinguely-Niki de Saint Phalle a Friburgo.

Riferimenti bibliografici

  • DBAS, 913 sg.
  • M. Becker, Starke Weiblichkeit entfesseln, 2005
Link
Altri link
SIKART
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 29.10.1930 ✝︎ 21.5.2002