de fr it

Georges François LouisJaquemot

19.5.1806 Valangin, 15.2.1880 Pforzheim (Baden, D.), rif., di Neuchâtel. Figlio di Georges Frédéric, pastore rif., e di Marianne Fabry, figlia di Pierre-Aimé. Studiò pittura, incisione e scultura presso François Forster e James Pradier a Parigi, poi da Ludwig Buchhorn a Berlino. Dopo aver insegnato disegno a Valangin, risiedette a Parigi (ca. 1831-33), Stoccarda (1836-42 ca.), Karlsruhe (ca. 1842-56), Monaco (1856-78) e Pforzheim (1878-80). Attivo in prevalenza per case editrici, incise ritratti e tavole ispirandosi a pittori antichi e moderni. Espose all'Acc. di Berlino (1828, 1830), ai Salon di Parigi (1831, 1833, 1857), presso la Soc. degli amici dell'arte di Neuchâtel (1842, 1851, 1858, 1868) e al Glaspalast di Monaco (1871).

Riferimenti bibliografici

  • U. Thieme, F. Becker, Allgemeines Lexikon der Bildenden Künstler von der Antike bis zur Gegenwart, 18, 1924, 424 sg.
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 19.5.1806 ✝︎ 15.2.1880