de fr it

VincentVan der Vinne

Ritratto del pittore olandese. Particolare di un'incisione pubblicata nell'opera De Groote Schouburgh der Nederlantsche konstschilders en schilderessen ("Grande teatro dei pittori e delle pittrici olandesi"), 1718-1721, scritta e illustrata da Arnold Houbraken (Collezione privata).
Ritratto del pittore olandese. Particolare di un'incisione pubblicata nell'opera De Groote Schouburgh der Nederlantsche konstschilders en schilderessen ("Grande teatro dei pittori e delle pittrici olandesi"), 1718-1721, scritta e illustrata da Arnold Houbraken (Collezione privata).

11.10.1629 Haarlem (Paesi Bassi), 28.7.1702 Haarlem. Attestato come allievo di Frans Hals (dal 1647), entrò nella gilda dei pittori (1649). Con due compagni intraprese un Grand Tour (1652-55), durante il quale visitò la regione del Reno, la Svizzera (1653-54) e la Francia. Giunti a Basilea e intenzionati a recarsi a Berna, furono bloccati a Wiedlisbach dai contadini bernesi in rivolta (guerra dei contadini). Interrogati e poi rilasciati da Niklaus Leuenberger, tornarono a Basilea e da qui raggiunsero Yverdon, dove V. dipinse un ritratto della fam. di Guillaume du Plessis-Gouret, e infine Ginevra. V. descrisse le vicende in un resoconto di viaggio (Dagelijckse aentekeninge van Vincent Laurensz van der Vinne, 1979) e lasciò numerosi disegni di città sviz. come Basilea e Ginevra.

Riferimenti bibliografici

  • S. Stelling-Michaud (a cura di), «Drei Holländer erleben Wiedlisbach im Bauernkrieg», in Jahrbuch des Oberaargaus, 22, 1979, 110-114
  • S. Stelling-Michaud, «Un peintre hollandais dans le Pays de Vaud en 1653», in RHV, 1937, 341-355
Link
Controllo di autorità
GND
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 11.10.1629 ✝︎ 28.7.1702