de fr it

Peter vonWolhusen

Menz. la prima volta nel 1356 come conventuale di Einsiedeln, 23.4.1386 o 1387 . Figlio di Walter. Fratello di Beatrix (->). Fu cantore, custos e camerario ad Einsiedeln, poi supplente del prevosto nel convento benedettino di Fahr e prevosto di Sankt Gerold (1373-76), che come Fahr sottostava ad Einsiedeln. Svolse un'ampia attività amministrativa. Nel 1376 divenne abate di Einsiedeln. Durante il Grande scisma d'Occidente con il Paese di Svitto si schierò con il papa di Roma Urbano VI, contrariamente agli Asburgo, avogadri dell'abbazia. Assicurò le proprietà e i diritti attraverso diplomi papali e regi. Nel 1382 ottenne la vidimazione episcopale per la falsa bolla della benedizione di Einsiedeln da parte dell'Angelo. Nel 1386 concluse un trattato di comborghesia con Zurigo. Dovette vendere dei beni in seguito al degrado dei possedimenti nell'Altopiano negli anni 1370-90.

Riferimenti bibliografici

  • R. Henggeler, Profess der fürstlichen Benediktinerabtei U. L. Frau zu Einsiedeln, 1934, 85-87
  • HS, III/1, 564
  • O. Federer, Die Freiherren von Wolhusen, 1999
Scheda informativa
Dati biografici Prima menzione 1356 ✝︎ 23.4.1386 o 1387
Classificazione
Religione (cattolicesimo)