de fr it

Wilhelmina vonHallwyl

1.10.1844 Stoccolma, 25.7.1930 Stoccolma, luterana, cittadina svedese. Figlia di Wilhelm Heinrich Kempe, proprietario della Ljusne-Voxna AB, all'epoca la più importante ditta di commercio di legname in Svezia. (1865) Walther von H. Nel corso dei suoi frequenti soggiorni in Svizzera, ordinò e finanziò ampi lavori di restauro del castello di H., diretti dall'archeologo Nils Lithberg e dall'architetto Anders Roland, che ripristinarono l'aspetto medievale dell'edificio, attestandosi fra i pionieri della conservazione dei monumenti storici. A Stoccolma costruì inoltre una residenza in stile rinascimentale it., che chiamò Hallwylska palatset. Lasciò il castello di H., il suo inventario (oggi presso il Museo nazionale sviz.) e l'archivio di fam. (oggi presso l'Archivio di Stato bernese) a tre diverse fondazioni, dotate di un ricco patrimonio.

Riferimenti bibliografici

  • M. Flury-Rova, Das Schloss Hallwyl in der Entstehungszeit der modernen Denkmalpflege 1860-1920, 1999
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 1.10.1844 ✝︎ 25.7.1930

Suggerimento di citazione

Frei, Thomas: "Hallwyl, Wilhelmina von", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 13.03.2006(traduzione dal tedesco). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/046528/2006-03-13/, consultato il 29.10.2020.