de fr it

Jean-LouisPerret

22.6.1895 Henniez, 17.4.1968 Lutry, rif., di Essertines-sur-Yverdon. Figlio di Charles, insegnante, e di Léa Dubois. (1931) Mauricette, figlia di Maurice Bujard. Conseguì la licenza in lettere all'Univ. di Losanna (1918) e il dottorato con Franck Olivier a Helsinki (1927). Precettore presso una fam. nobile finlandese in Svizzera, Italia e Finlandia (1918-28), divenne lettore di franc. all'Univ. di Helsinki (1927-45) e in seguito professore di storia e di franc. alla scuola magistrale di Losanna (1947-60). Vicino a Jules Romains, al poeta Charles Vildrac e al traduttore Léon Bazalgette, fu aperto all'Europa nello spirito della Soc. delle Nazioni. Autore di saggi e di monografie sulla storia e la cultura della Finlandia, tradusse l'epopea popolare Kalevala (1927, seconda traduzione in versi nel 1931) e numerose opere contemporanee finlandesi (tra cui Sinuhe l'egiziano di Mika Waltari). Pubblicò inoltre un dizionario finlandese-franc. (1928).

Riferimenti bibliografici

  • Fondo presso Biblioteca univ. di Helsinki
  • Encycl.VD, 12, 311
  • 24 heures, 4.10.1999
Link
Controllo di autorità
GND
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 22.6.1895 ✝︎ 17.4.1968

Suggerimento di citazione

Jakubec, Doris: "Perret, Jean-Louis", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 23.03.2009(traduzione dal francese). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/046651/2009-03-23/, consultato il 24.01.2021.