de fr it

Irmi

Antica e illustre fam. di Basilea, che influenzò la vita politica ed economica della città soprattutto nel XV e XVI sec. Il cognome compare per la prima volta in documenti basilesi nel 1302 in relazione alla vendita di alcune terre a Blotzheim. Di origini ignote, gli I. figurano fra le fam. di ricchi commercianti già attorno al 1400. Per tre generazioni gli I. commerciarono con la Lombardia e in particolare con gli Sforza, duchi di Milano (fino al 1530 ca.), scambiando acciaio, rame, tessuti, grano e riso, un prodotto nuovo per Basilea, del cui commercio si occupò in particolare Balthasar (->). Gli I. fecero parte delle corporazioni della Chiave e dello Zafferano, divenendone nella maggior parte dei casi maestri o rappresentanti nel Consiglio di Basilea. Alcuni esponenti della fam. rappresentarono la città in occasione di diversi conflitti, in cui talvolta furono direttamente coinvolti.

Riferimenti bibliografici

  • F. Holzach, «Das Geschlecht der Irmy», in Basler Biographien, 1, 1900, 37-57