de fr it

JohannesDiezinger

7.9.1767 Wädenswil, 12.6.1835 Wädenswil, rif., di Wädenswil. Figlio di Jakob, speziale e fabbricante. 1) (1792) Margaretha Hauser, figlia di Jakob, macellaio, di Wädenswil; 2) (1826) Esther Herdener, figlia di Hans Rudolf, di Wädenswil. Nel 1798 fondò come meccanico, con Hans Heinrich Blattmann, la fabbrica di mussolina Blattmann, Diezinger & Co. Nel 1811 fu costruita a Wädenswil la fabbrica Freihof, attiva nel settore della filatura meccanica e della tessitura a mano (dal 1974 amministrata dal com.). All'epoca della Rivoluzione D., riformatore e unitario, lottò per la libertà economica della pop. rurale. Fu anche sindaco di Wädenswil (1803-04). Nel 1804, durante la guerra di Bocken, venne arrestato come rappresentante del com. in rivolta e gli fu revocato per sei anni il diritto di cittadinanza attiva. Fu tra i fondatori della Soc. di lettura (1790) e della Cassa di risparmio di Wädenswil (1816).

Riferimenti bibliografici

  • A. Hauser, Die wirtschaftliche und soziale Entwicklung eines Bauerndorfes zur Industriegemeinde, 1956, 138 sg.
  • P. Ziegler, Lesegesellschaft Wädenswil 1790-1990, 1990, 5 sg.
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 7.9.1767 ✝︎ 12.6.1835
Classificazione
Economia e mestieri

Suggerimento di citazione

Müller, Ueli: "Diezinger, Johannes", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 27.04.2004(traduzione dal tedesco). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/047135/2004-04-27/, consultato il 19.04.2021.