de fr it

SilvainGuggenheim

4.8.1882 Baden, 28.1.1948 Zurigo, isr., di Lengnau (AG). Figlio di Heymann e di Sophie Bernheim. Celibe. Nel 1897 si trasferì a Zurigo, dove svolse un apprendistato commerciale presso il setificio S. J. Bloch Sohn & Co, di cui in seguito assunse la direzione. Membro della comunità ebraica di Zurigo, si occupò di varie opere caritative in Svizzera, tra l'altro delle cure ospedaliere per gli ebrei, della casa per anziani ebraica di Lengnau e dell'ist. per bambini ebrei Wartheim a Heiden, di cui fu uno dei promotori. Nel 1925 fu cofondatore e cassiere dell'Ass. sviz. delle org. di assistenza isr., di cui fu anche pres. (1938-44), e che nel 1943 prese il nome di Unione sviz. dei comitati di soccorso ebraici (VSJF). Dal 1933 si impegnò a fondo nella creazione dell'aiuto ai rifugiati ebrei. Fece parte della direzione della Federazione sviz. delle comunità isr. (1939-46), e dal 1945 fino alla morte fu vicepres. dell'ufficio centrale sviz. per l'aiuto ai rifugiati. Fu una delle personalità più importanti della comunità ebraica sviz. durante l'epoca della minaccia nazista.

Riferimenti bibliografici

  • Fondo della Federazione svizzera delle comunità israelite presso AfZ
  • O. H. Heim, «Jüdische soziale Arbeit und Flüchtlingshilfe in der Schweiz», in Schweizerischer Israelitischer Gemeindebund, Festschrift zum 50jährigen Bestehen, 1954, 24-56
  • J. Picard, Die Schweiz und die Juden 1933-1945, 1994
  • D. Gerson, C. Hoerschelmann, «Der Verband Schweizerischer Jüdischer Fürsorgen/Flüchtlingshilfen (VSJF)», in Jüdische Lebenswelt Schweiz, 2004, 56-71
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF