de fr it

Tencalla

Fam. di Bissone che annoverò un cospicuo numero di maestranze artistiche specializzate nelle attività di costruzione, condotte particolarmente durante il XVII e XVIII sec. nell'area viennese, in Moravia, Polonia, Baviera, Lombardia, Ticino, a Roma, Venezia e Vilna (oggi Vilnius). Fra gli esponenti più noti figurano Carpoforo (->), pittore, Giovanni Giacomo (1593 ca.-1653) e Giovanni Pietro (1629-1702), architetti, Costante (->), architetto e scultore, e Carpoforo (1685-1743), stuccatore. I flussi migratori e l'operato dei mastri T. si incrociano con quelli di altri artisti conterranei nel complesso tessuto di relazioni fam. e di collaborazioni professionali che contraddistingue il fenomeno migratorio degli artisti cosiddetti dei laghi lombardo-ticinesi.

Riferimenti bibliografici

  • I. Proserpi, I Tencalla di Bissone, 1999