de fr it

Franconis

Fam. ginevrina oggi estinta, i cui membri discendevano da Baltazar (1627), di Upaix vicino a Serres (Delfinato), e da suo nipote Jean (1615), rifugiati ugonotti, agiati mercanti di ferro, divenuti cittadini di Ginevra risp. nel 1574 e nel 1603. Guillaume (1594-1671), figlio di Baltazar, i suoi figli Pierre (1620-1693) e Jacques (1622-1702) e i loro discendenti, attivi nell'ambito dell'approvvigionamento della città, rifornivano la stessa di sale, grano, metalli e munizioni, ed entrarono presto in possesso di diverse signorie nella regione; mercanti e banchieri, imparentatisi con le fam. più influenti, assunsero diverse cariche nei Consigli, nella magistratura e nella diplomazia. Alla fine del XVII sec. Jacques e suo figlio Guillaume-François (1646-1722) figuravano tra le persone più ricche della città. Fra le donazioni fatte da Guillaume-François alla comunità, la più cospicua permise la costruzione del nuovo ospedale (1707).

Riferimenti bibliografici

  • Galiffe, Notices généal., 2, 697-703
  • A.-M. Piuz, «A la fin du XVIIe siècle: les plus riches des Genevois», in A Genève et autour de Genève aux XVIIe et XVIIIe siècles, 1985, 206-218
  • J. Flournoy, Journal 1675-1692, a cura di O. Fatio, 1994