de fr it

JakobSchmid

2.7.1862 Suhr, 4.2.1918 Basilea, rif., di Suhr e dal 1901 di Basilea. Figlio di Jakob, contadino, e di Anna nata S. (1892) Angela Amalia Paganini, figlia di Joseph Anton. Dopo la scuola cant. ad Aarau, studiò chimica tecnica al Politecnico fed. di Zurigo (1882-85), dove fu assistente di Georg Lunge, e conseguì il dottorato all'Univ. di Zurigo (1886). Dal 1887 fu attivo nella ricerca sui coloranti per tessuti alla Ciba, per cui sviluppò diversi procedimenti e sintetizzò nuovi composti, tra l'altro nel campo delle rodamine e dei coloranti trifenilmetanici, acridinici, allo zolfo e azoici (spec. arancio rosantrene). Dalle sue ricerche scaturirono numerosi brevetti franc. e ted. Entrato nella direzione aziendale (1892), diresse la ricerca e poi l'intero settore tecnico (dal 1900); dal 1912 fu inoltre delegato del consiglio di amministrazione. Durante la prima guerra mondiale assunse ulteriori compiti nell'ambito dell'economia di guerra.

Riferimenti bibliografici

  • Helvetica Chimica Acta, 2, 1919, 39-43 (con elenco delle op. e dei brevetti)
  • NDB, 23, 148 sg.
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 2.7.1862 ✝︎ 4.2.1918

Suggerimento di citazione

Degen, Bernard: "Schmid, Jakob", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 16.08.2011(traduzione dal tedesco). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/048202/2011-08-16/, consultato il 29.09.2020.