de fr it

Annemarie vonMatt

10.4.1905 Root, 27.11.1967 Stans, catt., di Stans. Figlia di Konstantin Gunz, operaio ferroviario, e di Anna Burkart. (1935) Hans von M. (->). Dopo la scuola elementare, lavorò come domestica. In seguito apprese le tecniche delle arti applicate nell'atelier di Martha Haefeli a Lucerna (1926-28). Fra il 1929 e il 1945 partecipò con successo a diverse esposizioni d'arte in Svizzera. Nelle opere giovanili si ispirò soprattutto all'arte religiosa popolare, prediligendo santi e figure mariane (incisioni su ardesia, sculture, dipinti a olio e a tempera, altarini domestici). Dopo la sua relazione con il sacerdote Josef Vital Kopp, si ritirò in solitudine, dedicandosi prevalentemente alla lettura, al collezionismo e alla scrittura. Nella seconda fase delle sua attività artistica (spec. tra il 1946 e il 1955), realizzò alcuni oggetti di carattere magico-simbolico che anticipano gli esiti dell'arte concettuale e che, come i disegni e i collage, rispecchiano la sua "mitologia interiore". Nello stesso periodo scrisse massime, lettere e poesie che rivelano il suo vivo interesse per la creatività linguistica. Dal 1955 abbandonò quasi completamente l'attività artistica.

Riferimenti bibliografici

  • Tagebuch der Liebe und des Zorns, a cura di B. von Matt, 2008
  • Fondo presso KBNW
  • O. Odermatt (a cura di), Innerschweizer Almanach, 2 voll., 1971-1976
  • DBAS, 688 sg.
  • A. von Matt, 1905-1967, cat. mostra Stans, 2003
  • NZZ, 18.10.2003
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 10.4.1905 ✝︎ 27.11.1967