de fr it

FeliceFerri

15.5.1807 Lamone, 27.3.1883 Lugano, catt., di Lamone. Figlio di Giovanni, contadino, e di Rosa Scarlioni. (1836) Carolina Lamoni, di Muzzano. Apprese i primi rudimenti del disegno da Giocondo Albertolli e Giacomo Mercoli; fu poi allievo dell'Acc. di Brera a Milano (1822-29). Rimpatriato, fu insegnante di ornato nei collegi di Muzzano e Cureglia e nelle scuole di disegno di Tesserete (1844-47) e Lugano (1847-83). L'opera grafica di F., accurato incisore, risulta influenzata dai modelli lombardi di inizio sec. Ripropose a due riprese (1842 e 1845), con varianti, il Corso elementare di ornamenti architettonici di Albertolli (1805), del quale incise un ritratto. Fu autore di incisioni da opere di Bernardino Luini, Guido Reni e Anton Mengs, e della serie in 25 tavole con i bassorilievi della facciata di S. Lorenzo a Lugano, opera che gli valse riconoscimenti intern.

Riferimenti bibliografici

  • Fondo presso ASTI
  • La ricerca di un'appartenenza, 1803-1870, cat. mostra Lugano, 2001, 120 sg., 422 sg. (con bibl.)
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 15.5.1807 ✝︎ 27.3.1883