de fr it

Force démocratique

Org. pro-bernese attiva nell'ambito della questione giurassiana (Giura bernese), la cui origine risale al manifesto detto "dei 360" redatto da Roland Stähli e pubblicato nel novembre del 1952. Questo proclama ottenne in poche settimane l'adesione di migliaia di cittadini contrari al separatismo del Rassemblement jurassien, e portò alla fondazione dell'Union des patriotes jurassiens (UPJ) il cui primo congresso, presieduto da Marc Houmard, si tenne a Saint-Imier nell'aprile del 1953. L'UPJ si prefiggeva come scopo principale la difesa degli interessi del Giura e della lingua franc. all'interno del cant. Berna. Nell'imminenza della votazione popolare del marzo 1974, l'UPJ assunse la denominazione di Force démocratique (FD), org. mantello che comprendeva anche il gruppo giovanile Sanglier, creato nel 1973, e il gruppo di donne fondato da Geneviève Aubry nel 1974. Dopo la votazione del 23.6.1974, la FD richiese di proseguire le consultazioni popolari. Dopo la votazione del 16.3.1975, che confermò i distr. di Moutier, Courtelary e La Neuveville al cant. Berna, la FD (dal 1977 presieduta da Marc-André Houmard) partecipò attivamente alla riorganizzazione del Giura bernese. L'org. ha approvato l'istituzione dell'Assemblea intergiurassiana nel 1994 e il progetto di legge sullo statuto particolare del Giura bernese nel 2003. Le Jurassien, organo di stampa degli antiseparatisti dal 1953, è stato sostituito nel 1979 da Le Quinquet.

Riferimenti bibliografici

  • B. Voutat, Espace national et identité collective, 1992
  • R. Stähli, Des souvenirs, des doutes, un espoir, 1994
  • C. Hauser, L'aventure du Jura, 2004
  • A. Pichard, La question jurassienne, 2004