de fr it

DanielSchwegler

ca. 1480, prima del 1546, di Costanza, dal 1524 di Basilea. Figlio di Gregorius Brunswiler detto S., procuratore della curia di Costanza e notaio di quella di Basilea, e di Verena Wedeli. Anna Schmid. Immatricolato all'Univ. di Basilea come cittadino di Costanza (1496-97), ottenne la cittadinanza di Lipisa (1503), ma fece quasi subito ritorno a Basilea. Tra il 1503 e il 1513, con il monogramma DS, realizzò almeno 41 silografie, tra cui il frontespizio e tre illustrazioni nella cronaca di Petermann Etterlin, il basilisco con lo stemma di Basilea e una crocifissione. Dal 1513 fu procuratore vescovile e nel 1524 fu omaggiato della cittadinanza di Basilea. Fu pure scoltetto della Grande Basilea (1525), procuratore presso il tribunale vescovile e balivo nel castello di Birseck (1529).

Riferimenti bibliografici

  • U. Schwegler, Die Schwegler, 2003 (con bibl.)
Link
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ ca. 1480 ✝︎ prima del 1546

Suggerimento di citazione

Schwegler, Urs: "Schwegler, Daniel", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 11.11.2011(traduzione dal tedesco). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/048490/2011-11-11/, consultato il 06.03.2021.