de fr it

AglajaVeteranyi

17.5.1962 (Monica-Gina) Bucarest, 3.2.2002 (suicida) Zurigo, di origini rumene. Figlia di Alexandru e di Iosephina, entrambi artisti circensi. Nubile. Debuttò al circo già da bambina. Nel 1977 giunse in Svizzera, dove imparò il ted. e si formò come attrice. In seguito diresse una scuola di arte drammatica a Zurigo e si impegnò in progetti teatrali, ad esempio nel gruppo di sperimentazione letteraria Die Wortpumpe (fondato nel 1992) e nel gruppo teatrale Die Engelmaschine (fondato nel 1996). Pubblicò romanzi, poesie e pièce teatrali soprattutto in riviste. Redatto in un linguaggio minimalista e dal punto di vista di un bambino, il suo romanzo Perché il bambino cuoce nella polenta (1999) tratta della vita di una fam. di emigrati rumeni nell'ambiente del circo. L'opera ebbe notevole successo e ottenne vari riconoscimenti, fra cui nel 2000 i premi di sostegno del premio artistico di Berlino e del premio Adelbert von Chamisso.

Riferimenti bibliografici

  • L. Gieser, «Heimatlose Weltliteratur? Zum Werk von A. Veteranyi», in Germanica, 38, 2006, 63-85
  • K. Suren, Ein Engel verkleidete sich als Engel und blieb unerkannt, 2011
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 17.5.1962 ✝︎ 3.2.2002