de fr it

Läubli

Fam. di produttori di legno originaria di Seengen, residente a Obvaldo dalla terza generazione. Una parte del casato, in origine rif., si convertì al cattolicesimo. Jakob (1833-1889), falegname e musicista, aprì nel 1886 a Wilen (com. Sarnen) un'officina di tornitura, trasformata in mobilificio da due dei suoi figli, Jakob (1868-1941) e Gottlieb (1869-1935). Il primo dei due, imprenditore attento alle questioni sociali, fu cofondatore di un partito di impostazione liberale e della banca commerciale di Obvaldo. Suo figlio Georg (1900-1972) vendette l'azienda fam. nel 1966. Già nel 1924 Gottlieb aveva aperto a Sarnen un proprio mobilificio, diretto poi dal figlio Walter (1919-1991) fino al 1978. Dal 1955 Otto (1917-1990), figlio di Ernst (1882-1961) e fratello di Gottlieb e Jakob, aprì una falegnameria a Sarnen, oggi diretta dal figlio omonimo (1952). Eugen (1904-1971), figlio di Karl (1873-1970), un altro fratello di Gottlieb e Jakob, fu architetto; realizzò tra l'altro il Lungernhaus (una casa in legno simile a uno chalet) per la Holzbau AG Lungern (esempio del Movimento moderno).

Riferimenti bibliografici

  • E. Röthlisberger (pseud. di Karl Läubli), Und wenn der ganze Schnee verbrennt, 1937
  • I. Britschgi, Der Zeiten Rad, 1986, 39-48