de fr it

Francesco RodolfoMengotti

23.10.1709 Poschiavo, dopo il 1786 a Poschiavo, catt., di Poschiavo. Figlio di Lorenzo, giudice distr., e di una Anna Maria. Studiò al collegio Elvetico di Milano e fu ordinato sacerdote nel 1733. Prevosto a Poschiavo dal 1749 al 1758, fu costretto a rinunciare al sacerdozio per malattia. Fu autore di scritti polemici in difesa della fede catt. e di ca. 14'000 versi lat. e it., di cui solo pochi furono pubblicati, tra cui alcuni sonetti enigmatici. Argomento della sua variegata produzione poetica furono in particolare la religione, la filosofia, la morale, la geografia e la storia locale. La sua opera poetica rivela l'influenza dell'Acc. romana dell'Arcadia e dell'Illuminismo it.

Riferimenti bibliografici

  • Fondo presso Archivio prepositurale, Poschiavo
  • F. Menghini, «Un latinista poschiavino del 700: F. R. Mengotti», in QGI, 16, 1946, 61-64
  • A. e M. Stäuble (a cura di), Scrittori del Grigioni italiano, 1998, 56 sg.
Link
Altri link
e-LIR
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 23.10.1709 ✝︎ dopo il 1786

Suggerimento di citazione

Collenberg, Adolf: "Mengotti, Francesco Rodolfo", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 02.05.2007(traduzione dal tedesco). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/048753/2007-05-02/, consultato il 25.02.2021.