de fr it

Alfred E.Sarasin

13.4.1922 Basilea, 8.5.2005 Basilea, rif., di Basilea. Figlio di Bernhard, banchiere, e di Rosemary La Roche. Abiatico di Alfred (->). 1) (1950) Colette de Loriol, figlia di Gérard; 2) (1988) Irma Imfeld, agente di cambio, figlia di Oskar. Conseguita la maturità, svolse un apprendistato presso la Banca A. Sarasin & Cie e soggiornò a New York. Dopo la morte del padre, nel 1950 divenne socio e direttore della Banca Sarasin, di cui fu anche pres. del consiglio di amministrazione (1987-96; successivamente pres. onorario). Fece parte dei consigli di amministrazione di numerose soc., tra cui Pirelli, Forze Motrici Brusio, Motor-Columbus ed Hero. Nel 1958 fu eletto nel consiglio di amministrazione dell'Ass. sviz. dei banchieri, che presiedette dal 1965 al 1986 e di cui fu poi pres. onorario fino alla morte. Fu inoltre pres. della borsa di Basilea (1965-73) e deputato liberale al Gran Consiglio di Basilea Città (1962-67).

Riferimenti bibliografici

  • Orazione funebre presso StABS
  • Vierundvierzig Blüten für einen Präsidenten, 1997
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 13.4.1922 ✝︎ 8.5.2005

Suggerimento di citazione

Wichers, Hermann: "Sarasin, Alfred E.", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 06.01.2012(traduzione dal tedesco). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/048799/2012-01-06/, consultato il 21.10.2020.