de fr it

AnnaSartory

16.4.1882 Oberriet (SG), 9.8.1976 San Gallo, catt., di Berg (SG). Figlia di Heinrich Emil, buralista postale, e di Maria Anna Elisabeth Stoffel. Nubile. Dopo la scuola reale femminile catt. a Sankt Fiden (oggi com. San Gallo) e un periodo come impiegata (1898-1907), conseguì il diploma per l'insegnamento superiore a Friburgo (1910). Fu segr. dell'Ass. delle insegnanti ted. (1910-12), redattrice del periodico Die Katholische Schweizerin (1913-18), dal 1923 editrice e redattrice della rivista catt. Frauenland (dal 1943 supplemento dello Schweizerisches katholisches Volksblatt) e al contempo collaboratrice delle Kanisius-Stimmen (1930-40). Protagoniste dell'opera letteraria di S. sono le donne catt. che hanno compiuto atti straordinari per la propria fede, come la sangallese S. Wiborada (commemorazione della sua morte, 1926), Caterina d'Alessandria, Giuditta e Maria Teresa Ledóchowska. Si distinse inoltre nell'ambito della Missione interna.

Riferimenti bibliografici

  • Die Ostschweiz, 12.8.1976
  • M. Widmer, H. Witzig (a cura di), Blütenweiss bis rabenschwarz, 2003, 332
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 16.4.1882 ✝︎ 9.8.1976