de fr it

Philibert d'Herwarth

10.9.1644 Lione, 30.4.1721 Southampton, rif., cittadino franc., dal 1704 di Vevey. Signore di Les Marais, barone di Huningue. Figlio di Jean Henry, banchiere, e di Marie Rosine de Rehlingen. Nipote di Barthélemy, controllore generale delle finanze sotto il cardinale Giulio Mazzarino. (1696) Judith (Jedida Asuba) von Graffenried, figlia di Abraham, ciambellano dell'elettore di Sassonia, membro del Gran Consiglio di Berna. Diresse l'impresa fam. di Arles dal 1675 al 1685. Dopo la revoca dell'editto di Nantes (1685), si rifugiò nelle Province Unite, poi in Inghilterra. Fu inviato da Guglielmo III a Ginevra (1690-91), dove la Repubblica si rifiutò di riconoscerlo come residente (ambasciatore) per timore di Luigi XIV, e in seguito presso i cant. prot. (1692-1702), con cui collaborò per accogliere i rifugiati ugonotti. Dopo l'ascesa al trono della regina Anna, lasciò la diplomazia e si trasferì a Vevey, città alla quale offrì la ringhiera in ferro battuto per la scala del nuovo palazzo com. Dopo aver trascorso qualche anno in Olanda, tornò in Inghilterra (1716), dove diresse l'ospedale franc. di Londra (1720). Una delle sue figlie sposò Sigismond de Cerjat mentre suo figlio Jacques-Philippe acquistò nel 1733 la signoria di Saint-Légier-la-Chiésaz.

Riferimenti bibliografici

  • J. Flournoy, Journal: 1675-1692, a cura di O. Fatio, 1994
  • L. Vial-Bergon, Charles François d'Iberville, 2 voll., 2003, 59 sg.
  • P. Mieg, «Notes biographiques et généalogiques sur la branche française des Herwart», in Bulletin de la Société de l'histoire du protestantisme français, 1971, 447-468
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Variante/i
Philibert d'Herwarth des Marais
Dati biografici ∗︎ 10.9.1644 ✝︎ 30.4.1721