de fr it

Auguste deMorsier

11.12.1864 Vernier, 6.12.1923 Plainpalais (oggi com. Ginevra), rif., di Ginevra. Figlio di Gustave, banchiere, e di Emilie Naville (->). 1) (1889) Blanche Claparède, figlia di Antoine Théodore, pastore rif.; 2) (1923) Mélanie Mittendorff, figlia di Eugène, pastore rif. Fu ingegnere a Bühl e Ginevra. Lottò, come sua madre, per l'abolizione della prostituzione regolamentata. Diresse la Lega franc. per la promozione della moralità pubblica e militò anche in favore del riconoscimento dei diritti politici alle donne. Nel 1907 creò l'Ass. ginevrina per il suffragio femminile, di cui divenne primo pres. Fu autore di numerose opere femministe e pacifiste, tra cui Le droit des femmes et la morale intersexuelle (1903) e La paix par le droit et par la guerre (1915).

Riferimenti bibliografici

  • A. Choisy, Généalogies genevoises, 1947
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 11.12.1864 ✝︎ 6.12.1923

Suggerimento di citazione

Palmieri, Daniel: "Morsier, Auguste de", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 10.02.2009(traduzione dal francese). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/048915/2009-02-10/, consultato il 14.04.2021.