de fr it

AntoinePoncet

5.5.1928 Parigi, 13.8.2022 Meudon, cattolico, di Ginevra. Figlio di Marcel Poncet, pittore e pittore su vetro, e di Anne-Marie nata Denis. Florence Cuendet, figlia di Henri Cuendet, dentista. Dopo aver frequentato il collegio a Saint-Maurice, Antoine Poncet si formò nell'atelier di Germaine Richier a Zurigo e poi alla scuola cantonale di disegno e di arti applicate a Losanna con lo scultore Casimir Reymond. Nel 1948 si trasferì a Parigi, dove lavorò con Ossip Zadkine e incontrò Constantin Brancusi (1951). Dal 1952 al 1955 collaborò con Jean Arp, di cui fu assistente. Dal 1964 realizzò sculture astratte, caratterizzate da una purezza delle forme, utilizzando alternativamente marmo di Carrara e bronzo. Nel 1956 espose le sue opere nel padiglione svizzero della Biennale di Venezia. Membro dell'Institut de France (dal 1994), fu insignito del premio della Fondazione per l'arte e la cultura di Losanna (1996).

Riferimenti bibliografici

  • Reymond, Valentine: «Poncet, Antoine», in: Dizionario biografico dell'arte svizzera, 1998, vol. 2, p. 831.
  • Lepdor, Catherine: «Antoine Poncet – Sculpteur», in: Plans-fixes, 2004 (video).
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Variante/i
Antoine Casimir Jean Marie Poncet (nome alla nascita)
Dati biografici ∗︎ 5.5.1928 ✝︎ 13.8.2022

Suggerimento di citazione

Claude Ritschard: "Poncet, Antoine", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 20.12.2022(traduzione dal francese). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/048922/2022-12-20/, consultato il 28.09.2023.