de fr it

XantiSchawinsky

25.3.1904 Basilea, 11.9.1979 Locarno, isr., di Kutno (Russia, oggi Polonia), dal 1939 cittadino statunitense. Figlio di Benjamin, commerciante, e di Regina Bielawska. 1) (1936) Irene von Debschitz; 2) (1963) Gisela Hatzky, di Dompierre e Villarzel. Dal 1915 studiò arte a Basilea, Zurigo, poi a Colonia e Berlino. Durante gli anni al Bauhaus di Weimar e poi di Dessau (1924-29), si interessò al teatro, alla grafica e alla fotografia. Nel 1933 lasciò la Germania alla volta della Svizzera e dell'Italia. A Milano realizzò progetti di grafica pubblicitaria per le ditte Motta, Cinzano e Olivetti. Trascorreva le estati nella Casa degli artisti nel castello di La Sarraz. Emigrato negli Stati Uniti (1936), insegnò al Black Mountain College (Carolina del Nord) e si stabilì poi a New York (1941). Dal 1948 al 1960 si dedicò alla grafica, alla pittura e alla scultura. Viaggiò in Europa (1963-64) e a Oggebbio (Piemonte), sul lago Maggiore, costruì una casa e un atelier, dove soggiornò ogni anno. Svolse un ruolo importante nella diffusione delle idee moderniste in Europa e negli Stati Uniti.

Riferimenti bibliografici

  • DBAS, 926
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 25.3.1904 ✝︎ 11.9.1979

Suggerimento di citazione

Pastori Zumbach, Anne: "Schawinsky, Xanti", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 26.08.2010(traduzione dal francese). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/048938/2010-08-26/, consultato il 26.11.2020.