de fr it

BernhardZeerleder

29.3.1788 Berna, 5.12.1862 Hüttwilen, rif., dal 1846 catt., di Berna. Figlio di Ludwig, banchiere, e di Sophie Charlotte von Haller. Fratello di Ludwig (->) e di Karl (->). Abiatico di Albrecht von Haller. Cugino di Gottlieb Abraham von Jenner e Karl Ludwig von Haller. Celibe. Fu cadetto al servizio dell'Austria (1805). Fece parte del Gran Consiglio bernese (1827-31). Fanatico avversario delle idee rivoluzionarie e dei radicali, nel 1847 aderì al Sonderbund e, con il grado di maggiore, guidò un battaglione lucernese della Landsturm contro l'esercito fed. Arrestato, venne rilasciato su ordine del generale Guillaume-Henri Dufour e si trasferì a Meersburg. Un tribunale militare lo condannò in contumacia a una pena detentiva. Dopo l'amnistia, nel 1849 l'eccentrico Z. tornò nel castello turgoviese di Steinegg, che aveva acquisito nel 1814 e dove aveva vissuto fino al suo esilio, e scrisse saggi storici.

Riferimenti bibliografici

  • Fondo presso BBB
  • T. Zeerleder, Erinnerung an B. Zeerleder von Steinegg, 1864
  • ADB, 44, 1898, 762
  • Thurgauer Zeitung, 22.11.1947
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ≈︎ 29.3.1788 ✝︎ 5.12.1862

Suggerimento di citazione

Trösch, Erich: "Zeerleder, Bernhard", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 03.02.2014(traduzione dal tedesco). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/049028/2014-02-03/, consultato il 20.10.2020.