de fr it

TheodorZeerleder

3.1.1820 Berna, 30.5.1868 Berna, rif., di Berna. Figlio di Ludwig (->). Celibe. Studiò al Politecnico di Karlsruhe (1838-42) e si perfezionò a Parigi (1843-45). Compì viaggi nel bacino mediterraneo e sul Nilo (1846-50) e, negli anni 1850-60, in Germania e Belgio. Fu deputato al Gran Consiglio bernese (1850-54). Visitò l'Esposizione universale a Parigi (1855) e viaggiò in Inghilterra (1858-59). Nel 1859 partecipò alla mostra itinerante Turnus a Berna. Presiedette la Soc. bernese degli artisti (1858-61). Tra le sue principali realizzazioni figurano la villa Egghölzli (Berna, 1845-46), l'ampliamento del castello di Oberhofen con la sala da fumo turca (1853-56) e l'edificio di raccordo per la sede della corporazione dei fabbri (Berna, 1856-59). A Berna lavorò inoltre alla residenza di campagna Schönberg (1856-58) e all'ist. magistrale evangelico di Muristalden (1862). Nel 1860 presentò un progetto per la trasformazione della torre di S. Cristoforo in un ristorante con spazi espositivi. Donò le otto figure in arenaria sul lato orientale della sede della Banca cant. bernese sulla piazza fed.

Riferimenti bibliografici

  • Fondo presso BBB
  • F. Bächtiger, «Zur Revision des Berner Christoffel», in Jahrbuch des Bernischen Historischen Museums, 59/60, 1979/1980, 115-278
  • G. Germann (a cura di), Riviera am Thunersee im 19. Jahrhundert, 2002
  • M. Bäbler, M. T. Bätschmann, Mit Zirkel und Palette, 2006
Link
Altri link
SIKART
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 3.1.1820 ✝︎ 30.5.1868

Suggerimento di citazione

Therese Bätschmann, Marie: "Zeerleder, Theodor", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 03.02.2014(traduzione dal tedesco). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/049078/2014-02-03/, consultato il 27.10.2020.