de fr it

Kästli

Fam. che nel XVI sec. abbandonò Herisau per trasferirsi nei territori bernesi. Peter (1781-1850), fittavolo a Heimiswil, è il capostipite di due rami che diedero una notevole impronta alla regione di Berna con la loro attività architettonica. Johann Jakob (1807-1871), figlio di Peter, si stabilì a Münchenbuchsee come spaccapietre, acquisendo la cittadinanza nel 1861. Suo figlio Johannes (1837-1912) frequentò il Politecnico di Karlsruhe e trasformò l'azienda paterna in una ditta edile, con sede nei pressi della stazione di Münchenbuchsee. I suoi figli Oskar ed Ernst proseguirono la sua attività, mentre suo fratello Hermann aprì a Berna un'azienda di serrande (oggi Kästli Storen). Johann Jakob (1841-1909), fratello di Johannes, ufficiale e deputato al Gran Consiglio, creò a Münchenbuchsee una segheria e carpenteria, sviluppata in una ditta di costruzioni dai suoi figli Alfred, Otto (attivo anche come architetto rappresentante dell'Heimatstil) e Fritz. Johann Ulrich (1809-1879), oliatore, di Seedorf (BE), diede origine al secondo ramo di costruttori edili. Jakob (1846-1934) fu attivo a Berna come imprenditore edile, professione poi ripresa dal figlio Hans (->). Friedrich (->), fratello di Hans, divenne console generale. Bendicht (1858-1923) si specializzò a Köniz nella costruzione di strade; dalla sua attività si sviluppò l'impresa edile Kästli AG a Ostermundigen.

Riferimenti bibliografici

  • Doc. sulla fam. Kästli presso ufficio cant. dei monumenti storici, Berna
  • R. Walker, «Die Kästli aus Münchenbuchsee - eine Baumeisterdynastie», in Heimat heute, 2006, 4-10