de fr it

Neue Wege

Rivista mensile, fondata nel 1906 e tuttora esistente, vicina al movimento religioso-sociale. Fino al 1945 influenzata in misura determinante da Leonhard Ragaz, la Neue Wege ebbe un orientamento cooperativo, socialista e di pacifismo radicale e cercò il dialogo ecumenico soprattutto con la comunità ebraica (Martin Buber, Margarete Susmann). Sottoposta alla censura preventiva durante la seconda guerra mondiale, vi si sottrasse uscendo sotto forma di quaderni sciolti a stampa (1941-44). Nel periodo della Guerra fredda criticò l'anticomunismo e lo stalinismo, soprattutto nella rubrica di politica estera Weltrundschau curata da Hugo Kramer. La rivista perse però importanza fino al 1977, anno in cui allargò la sua gestione al movimento Cristiani per il socialismo, vicino al cattolicesimo, e approfondì l'orientamento ecumenico. Sotto la direzione di Willy Spieler la Neue Wege è tornata a essere un importante organo di riflessione per i diversi movimenti di base della sinistra.

Riferimenti bibliografici

  • Neue Wege, 10/11, 2006
Link
Controllo di autorità
GND

Suggerimento di citazione

Brassel-Moser, Ruedi: "Neue Wege", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 07.09.2010(traduzione dal tedesco). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/049102/2010-09-07/, consultato il 24.10.2020.