de fr it

ManfredZüfle

30.6.1936 Baar, 29.3.2007 Zurigo, catt., di Baar. Figlio di Alfred, panettiere, privato della cittadinanza ted., dal 1941 di Baar, e di Agatha Schön. Astrid Renggli. Studiò germanistica alle Univ. di Zurigo, Tubinga, Nottingham, Londra e Aix-en-Provence, conseguendo il dottorato nel 1967. Insegnò ted. ai lavoratori immigrati presso la scuola d'arti e mestieri, poi ted. e filosofia alle scuole secondarie di Zurigo. Dal 1982 fu scrittore indipendente e pubblicista combattivo con posizioni marxiste e cristiane nonché collaboratore e membro della commissione di redazione della rivista Neue Wege. Presiedette il Gruppo di Olten (1991-95). Impegnato nella politica scolastica e spec. giovanile, fece parte del comitato di Solidarité sans frontières. La sua opera di scrittore si situa al confine tra saggistica e narrativa. Nel romanzo Kellergeschichten tematizza il periodo dell'alta congiuntura, in Der Scheinputsch (1989) il movimento giovanile e la risposta repressiva a quest'ultimo.

Riferimenti bibliografici

  • Neue Wege, 101, 2007, n. 5, 134-143
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 30.6.1936 ✝︎ 29.3.2007

Suggerimento di citazione

Bigler-Marschall, Ingrid: "Züfle, Manfred", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 25.02.2014(traduzione dal tedesco). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/049167/2014-02-25/, consultato il 31.10.2020.