de fr it

EduardZüblin

11.3.1850 Castellammare di Stabia (Campania), 25.11.1916 Zurigo, rif., di San Gallo. Figlio di Caspar, commerciante tessile, e di Ursula nata Z. Nipote di Friedrich (->). (1880) Carolina Bolte, figlia di Wilhelm, cassiere della stazione ferroviaria. Dopo l'Ist. Ryffel a Stäfa (dal 1859), svolse un apprendistato tecnico meccanico presso la Sulzer a Winterthur (1867-71). Attivo come montatore, si perfezionò a Lione e Manchester. Fu ingegnere aziendale della filanda Vonwiller & C a Nocera (Campania, 1879-82) e poi collaboratore (dal 1883) e successore (dal 1885) dell'architetto sviz. Adolf Mauke a Napoli. In Campania realizzò numerosi edifici industriali e opere in cemento armato. Nel 1898 fondò a Strasburgo un'azienda edile con filiali tra l'altro a Basilea (dal 1908) e Zurigo (dal 1912). Partendo dal sistema del franc. François Hennebique, perfezionò la costruzione in cemento armato, sviluppando soluzioni pionieristiche per ponti, piscine, strutture per tetti, capannoni shed, sili e pali di fondazione. Tra le sue principali opere figurano il viadotto ferroviario di Langwies (1913-14) e la sottofondazione del campanile della cattedrale di Strasburgo (dal 1914). All'inizio del XXI sec. la Ed. Züblin AG a Stoccarda era una delle più importanti imprese europee di costruzione.

Riferimenti bibliografici

  • AFam presso StASG
  • Schweizerische Bauzeitung, 68, 1916, n. 25, 291 sg.
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Appartenenza familiare
Dati biografici ∗︎ 11.3.1850 ✝︎ 25.11.1916

Suggerimento di citazione

Kaiser, Markus: "Züblin, Eduard", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 03.09.2013(traduzione dal tedesco). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/049239/2013-09-03/, consultato il 23.11.2020.