de fr it

Rubischung

Fam. di artigiani del ferro e vetrai, originaria del Delfinato. Sono note 22 varianti del nome della fam. Jacques Robichon (1577 a Herbetswil) è menz. nel 1552 come fittavolo della fonderia a Séprais e nel 1555 ottenne in feudo le miniere del baliaggio solettese di Falkenstein. I discendenti dei suoi figli Wilhelm (menz. dal 1566 al 1611 a Erschwil) e Nikolaus (menz. dal 1577 al 1608 a Herbetswil) lavorarono in ferriere in Francia e nell'Impero ted. (dal 1600), in Canada (dal 1740) e sull'isola di Mauritius (dal 1752). Hans Robischon, menz. dal 1585 come maestro della vetreria di Gänsbrunnen, fu il capostipite del ramo dei vetrai, anch'esso attivo a livello intern. Michael Robischung (1693-1765) riuscì per primo a produrre del vetro in un forno alimentato a coke (1749). La sua manifattura a Givors presso Lione divenne la più grande fabbrica di vetro della Francia e diede origine al gruppo mondiale Danone. All'inizio del XXI sec. esponenti della fam. vivevano in Svizzera, Germania, Francia, Canada e negli Stati Uniti.

Riferimenti bibliografici

  • A. Roth, Unterwegs in der eisernen Welt, 2009