de fr it

LaSentinelle

Giornale fondato nel 1890 dalle org. operaie neocastellane. Nei primi anni uscì irregolarmente; la sua pubblicazione venne interrotta a più riprese. Nel 1912 divenne un quotidiano socialista, stampato dalla cooperativa tipografica di La Chaux-de-Fonds. Beneficiò dell'appoggio dei socialisti del cant. Neuchâtel e del Giura francofono e pubblicò articoli di personalità note, tra cui Charles Naine ed Ernest Paul Graber. Questi diedero al giornale un profilo pacifista, antimilitarista, anticomunista, antifascista e polemista, determinandone il successo fino agli anni 1950-60. Dal 1939 al 1945 La Sentinelle si scontrò a più riprese con la censura di stampa, poiché aveva attaccato la Germania e denunciato le persecuzioni in Europa. A causa di difficoltà finanziarie si unì al quotidiano socialista vodese e ginevrino Le Peuple, nato nel 1939. Diretto da René Meylan dal 1963, Le Peuple - La Sentinelle dovette chiudere nel 1971.

Riferimenti bibliografici

  • R. Meylan, Sentinelle toujours vivante, 1975 (racc. di articoli)
  • M. Perrenoud, «"La Sentinelle" sous surveillance», in RSS, 37, 1987, 137-168
Link
Controllo di autorità
GND
Scheda informativa
Contesto Le Peuple

Suggerimento di citazione

Perrenoud, Marc: "Sentinelle, La", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 25.04.2013(traduzione dal francese). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/049603/2013-04-25/, consultato il 12.05.2021.