de fr it

Züblin

Fam. diffusa nel XVI e XVII sec. nel Toggenburgo superiore e nella valle del Necker. Nel 1545 Felix si trasferì da Degersheim a San Gallo, dove acquisì la cittadinanza. La fam., attiva nella produzione tessile, fino al 1798 fece continuamente parte della corporazione dei tessitori. Ebbe rapidamente accesso al ceto dirigente cittadino e con Jacob (->) e Paulus (1736-1809) annoverò due borgomastri. L'unico abiatico di Jacob, Paulus (1709-1760), fondò nella colonia olandese di Berbice (Guyana) la piantagione Zubli's Lust e dal 1747 fu consigliere di giustizia della colonia olandese. I suoi discendenti entrarono a far parte del patriziato cittadino di Amsterdam (Zubli e De Clercq Zubli). David (1700-1753), nipote di Jacob, nel 1736 emigrò nella Carolina del Sud, dove i suoi figli - tra cui Hans Joachim (->) - fondarono i rami americani. In seguito al doppio matrimonio dei fratelli Hektor e Christian con due sorelle Zollikofer (1722), la fam. di divise in due ceppi. Discendenti del fabbricante tessile Hektor (1687-1743) furono Georg Joachim (1749-1815), Consigliere di San Gallo, municipale e pres. del Direttorio commerciale, Georg Emil (1844-1903), ingegnere capo della Ferrovia del Nord-Est, Georg (->) e Albert (->). Il ramo di Christian (1701-1751) fu attivo spec. nel commercio tessile con l'Italia. Ne fecero parte Friedrich (->), suo fratello Julius (1814-1878), fabbricante tessile ad Angri (Campania) e commerciante a Bari, così come il fondatore della linea argentina, Carl Ambrosius (1826-1886), professore in Perù e Cile. Altri esponenti furono Ludwig Eugen (1851-1926), cofondatore della filanda Littai a Litija (Slovenia), Eduard (->) e il chimico tessile Heinrich (1860-1935).

Riferimenti bibliografici

  • AFam presso StASG

Suggerimento di citazione

Kaiser, Markus: "Züblin", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 03.09.2013(traduzione dal tedesco). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/049627/2013-09-03/, consultato il 26.11.2020.