de fr it

HerbertWernicke

24.3.1946 Auggen (Baden, D), 16.4.2002 Basilea, cittadino ted. Figlio di Herbert, pittore e restauratore di dipinti, e di Herta Meier, divorziata Frey. 1) (1972) Ogün Gürten, costumista (divorzio); 2) (1995) Desirée Meiser, attrice. Studiò musica (flauto, composizione, direzione d'orchestra) a Braunschweig (1965-66) e si formò come scenografo all'Acc. di belle arti di Monaco di Baviera (1967-71). Costumista e scenografo a Landshut (1970-71) e Wuppertal (1972-74), in seguito fu attivo come libero professionista. Nel 1978 debuttò come regista di opera a Darmstadt. Risiedette a Basilea dal 1990, dopo che il baricentro della sua attività artistica si era spostato presso il teatro della città. Parallelamente fu regista in grandi teatri d'opera europei e americani e del festival di Salisburgo. I suoi allestimenti, che mise in scena sempre di persona, erano caratterizzati da un linguaggio visivo basato sulle associazioni. Nel 2001 ricevette il premio teatrale bavarese.

Riferimenti bibliografici

  • DTS, 2083 sg.
  • Harmonie bleibt Utopie, cat. mostra Berlino, 2006
  • C. Fluri (a cura di), H. Wernicke, 2011
  • Baden-Württembergische Biographien, 5, a cura di F. L. Sepaintner, 2016, 506-509
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 24.3.1946 ✝︎ 16.4.2002

Suggerimento di citazione

Hess, Stefan: "Wernicke, Herbert", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 19.12.2016(traduzione dal tedesco). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/049650/2016-12-19/, consultato il 21.01.2021.