de fr it

Schütz von Pfeilstatt

Fam. nobile del principato vescovile di Basilea, attestata nell'epoca moderna. Nel XVI sec. Johann, suo figlio omonimo e il suo abiatico Jodok furono prepositi del capitolo cattedrale di Basilea. Jodok e i suoi fratelli Johann Heinrich (1693), inviato alla Dieta imperiale e consigliere aulico (1691), e Johann Andreas (1691), cancelliere per 48 anni e consigliere aulico, ottennero il titolo nobiliare. I loro discendenti si stabilirono a Delémont e Porrentruy. Gli S. conclusero alleanze matrimoniali in particolare con le fam. giurassiane Bennot, Wicka, Frossard, Choullat, Basuel, Belleney e Zipper von Angenstein. Johann Thomas (1679), che nel 1669 rinunciò alla carica di canonico di Moutier-Grandval, fu consigliere aulico e amministratore dei feudi del principato vescovile. Anche Johann Konrad (1661-1703), suo fratello, rivestì le due funzioni. Joseph (1675-1756), figlio di Johann Thomas, fu assessore dell'assemblea dei nobili del principato vescovile e suo figlio Johann Baptist Leopold (1702-1777) giurista e consigliere aulico (1731-70). Diversi esponenti degli S. entrarono al servizio dell'imperatore e combatterono contro i Turchi. Altri furono ecclesiastici, come Erard Thiébaud (1702), canonico di Saint-Ursanne, Wilhelm Jakob Joseph (1691-1736), benedettino nell'abbazia di Einsiedeln, Franz Joseph Ignaz (1695-1727), dottore in teol. e canonico dell'antica cappella imperiale di Nostra Signora a Ratisbona, nonché diverse figlie, quasi tutte orsoline a Delémont.

Riferimenti bibliografici

  • AAEB
  • Fondo André Rais presso ARCJ