de fr it

GuillaumeWillermin

ca. 1537 probabilmente a Estavayer, 1614 Morges, catt., poi rif., di Estavayer e, dal 1569, di Morges. Figlio di François, alfiere di Estavayer, e di Lucie Loys. (1568) Ursule de Ponthey, figlia di François, nobile. Associato a Hans Heinrich Lochmann e Benedikt Stokar, rifornì di sale il Vallese (1566-72). Con i fratelli Laurent e Priam, organizzò una rete commerciale attiva a Berna, Friburgo e nel principato vescovile di Basilea. Fu signore di Monnaz (1573). Nel 1582, assieme ai fratelli, ordì un complotto contro Jakob Christoph Blarer von Wartensee, vescovo di Basilea. Barone di Montricher (1584), acquistò la baronia di Aubonne (1585), che poi rivendette a Lochmann. Nel 1587 investì ingenti somme per il reclutamento di un reggimento di Cugy, di cui fu tenente colonnello; l'unità fu poi annientata a Uriage (Isère) dal duca di Epernon. Non risarcito delle perdite subite, fece fallimento poco prima di morire.

Riferimenti bibliografici

  • A. Dubois, Die Salzversorgung des Wallis 1500-1610, 1965
  • G. Le Comte, «La famille de Willermin, d'Estavayer à Morges», in Bulletin généalogique vaudois, 2011, 9-146