de fr it

CorneliaFüeg

5.6.1941 Zurigo, di Hauenstein-Ifenthal e Olten. Donna politica del Partito radicale democratico, prima Consigliera nazionale e prima Consigliera di Stato del canton Soletta.

Cornelia Füeg, outsider del PRD alle elezioni del Consiglio di Stato, in compagnia del candidato socialista Rolf Ritschard (a sinistra) e di Willy Pfund (a destra), candidato ufficiale del PRD, in occasione di un dibattito nei locali della redazione della Solothurner Zeitung, 1987 (fotografia Alois Winiger).
Cornelia Füeg, outsider del PRD alle elezioni del Consiglio di Stato, in compagnia del candidato socialista Rolf Ritschard (a sinistra) e di Willy Pfund (a destra), candidato ufficiale del PRD, in occasione di un dibattito nei locali della redazione della Solothurner Zeitung, 1987 (fotografia Alois Winiger). […]

Figlia di Heinrich Hitz e di Maria Anna nata Wegmann, dopo la prima elementare a Stallikon, Cornelia Hitz ha frequentato le scuole nella frazione vicina di Tägerst e a Horgen e il liceo femminile a Zurigo. Ha poi studiato diritto a Zurigo e Berlino, conseguendo la licenza nel 1965. L'anno seguente ha sposato Kurt Füeg, ingegnere agrario e insegnante alla scuola agraria cantonale, con cui ha avuto quattro figli. Insieme gestivano la fattoria di famiglia a Wisen (SO). Dopo aver conseguito il brevetto di avvocatessa e notaia del canton Soletta nel 1972, ha esercitato la professione legale. Su incarico della Frauenzentrale Solothurn, la federazione delle associazioni femminili del canton Soletta, ha offerto un servizio di consulenza giuridica gratuito. Nel 1983 ha conseguito l'attestato federale di agricoltrice alla scuola agraria del Wallierhof a Riedholz.

Il 7.2.1971, giorno in cui il suffragio femminile è stato accolto in votazione popolare sul piano federale, Cornelia Füeg è stata designata segretaria comunale a Wisen, carica che ha rivestito fino al 1974, divenendo così la prima donna nel canton Soletta a raggiungere questa posizione. Aderente al Partito radicale democratico (PRD) dal 1971, nel 1973, insieme ad altre cinque donne, è stata eletta nel Gran Consiglio solettese, dove è rimasta fino al 1977, sedendo nella Commissione permanente della giustizia, dei ricorsi e delle petizioni. Di nuovo come prima donna del canton Soletta, ha fatto parte del Consiglio nazionale (1975-1983), dove si è impegnata in particolare a favore della parità di diritti fra uomo e donna e ha presieduto la Commissione incaricata dell'esame preliminare dell'articolo sulla parità della Costituzione federale. È stata inoltre presidentessa (1976-1983) del gruppo di lavoro Donna e politica del PRD svizzero, che si componeva in prevalenza di affermate donne politiche liberali radicali ed è sempre stato diretto da una Consigliera nazionale. Durante la sua presidenza il gruppo si è chinato su temi quali l'assicurazione maternità, l'aborto, la depenalizzazione del consumo di droghe, il miglioramento della tutela della donna nell'ambito dell'assicurazione vecchiaia e superstiti (AVS) o le tecnologie di riproduzione assistita. Nel 1987 Füeg si è presentata con una candidatura selvaggia alle elezioni per il Consiglio di Stato, contrapponendosi al candidato ufficiale del suo partito, ciò che ha scatenato forti ostilità nei suoi confronti e profonde lacerazioni all'interno del PRD solettese. È stata così la prima donna a entrare nel governo cantonale, dove ha diretto il Dipartimento delle costruzioni e della giustizia fino al suo ritiro nel 1997.

In seguito ha presieduto il Consiglio per l'assetto del territorio (Commissione extraparlamentare di consulenza per il Consiglio federale e l'amministrazione federale, 1997-2002), ha fatto parte del consiglio di fondazione di Pro Senectute (2000-2002) ed è stata la prima ombudsfrau (ossia la prima donna a divenire difensora civica) dell'Unione dei trasporti pubblici (2001-2011). Dopo la fine della sua carriera politica, ha inoltre intensificato la sua attività all'interno della fattoria di famiglia a Wisen.

Riferimenti bibliografici

  • Solothurner Zeitung, 10.10.2015; 15.4.2017.
  • Amlinger, Fabienne: Im Vorzimmer der Macht? Die Frauenorganisationen von SPS, FDP und CVP (1971-1995), 2017.
  • Heim, Peter; Saner, Fabian: "Geschichte des Kantons Solothurn, 20. Jahrhundert. Politik und Staat – Kirchen und Religion – Kultur", in: Regierungsrat des Kantons Solothurn (a cura di): Solothurnische Geschichte, vol. 5, parte 2, 2018, pp. 122-123.
Link
Controllo di autorità
VIAF