de fr it

WillyLeuzinger

4.5.1878 Rapperswil (SG),  5.9.1935 Rapperswil, riformato, di Netstal. Pioniere della cinematografia, gestore di vari cinema tra il lago di Costanza e il Gottardo e di un cinema itinerante, per il quale realizzò film su eventi di rilievo locale e regionale.

Ritratto di Willy Leuzinger. Fotografia, 1928 ca. (Archivio aziendale Leuzinger, Marianne Hegi, Rapperswil).
Ritratto di Willy Leuzinger. Fotografia, 1928 ca. (Archivio aziendale Leuzinger, Marianne Hegi, Rapperswil).

Figlio di Wilhelm Leuzinger, controllore tecnico di vagoni ferroviari, e di Anna nata Heer, Willy Leuzinger frequentò le scuole e svolse un apprendistato di meccanico a Rapperswil. Nel 1899 sposò Mathilde Hofer, figlia di Johann Jakob Hofer e di Elisabeth nata Dietiker, con cui ebbe quattro figli: Mathilde, Wilhelm, Anna e Martha Leuzinger. Nel 1901 divenne oste a Rapperswil, dove nel 1905 acquistò la locanda Zum Hecht. Ginnasta attivo, fu presidente (1901) e responsabile tecnico (1902-1912) della società di ginnastica di Rapperswil. Con il mondo della ginnastica mantenne un rapporto stretto per tutta la vita. Tra i suoi amici contò membri dei Knie, la famiglia di artisti di circo residenti a Rapperswil. 

Willy Leuzinger (a sinistra) e Georg Winner (al centro) posano con le loro cineprese per la foto di gruppo con i responsabili di una festa di ginnastica, 1927 ca. (Archivio aziendale Leuzinger, Marianne Hegi, Rapperswil).
Willy Leuzinger (a sinistra) e Georg Winner (al centro) posano con le loro cineprese per la foto di gruppo con i responsabili di una festa di ginnastica, 1927 ca. (Archivio aziendale Leuzinger, Marianne Hegi, Rapperswil).

Le prime serate con proiezioni di film nella sala dell'Hecht sembrano aver avuto luogo già prima del 1906, ma sono documentate solo dal 1909. Leuzinger gestì un teatro cinematografico nell'Hecht dal 1910 al 1913, dalla fine del 1913 al 1926 nella locanda Schwanen e dalla fine del 1926 nuovamente nell'Hecht, trasformato nel nuovo cinema Schloss. Presentò pellicole anche in sale di cinema a Wädenswil dal 1912 al 1914, nel 1918 a Rüti (ZH), dal 1921 a Buchs (SG) e dal 1925 nei mesi invernali nel Tellspielhaus di Altdorf (UR). Dopo la prima guerra mondiale estese l'attività con la creazione di un'impresa itinerante. Dal 1919 al 1942 attraversò con cinematografi ambulanti la Svizzera nordorientale e centrale, sostando in quasi 70 località di dodici cantoni, e dal 1923 al 1930 gestì due tendoni da cinema con 300 rispettivamente 600 posti, trasportati insieme alla cabina di proiezione su vagoni ferroviari. Il suo cinema itinerante cambiò più volte denominazione, da Schweizer National-Cinema W. Leuzinger (1919-1924) a Cinema W. Leuzinger (1925-1931) fino a Leuzinger’s Tonfilmcinema (dal 1931).  

Sosta del cinema itinerante Leuzinger a Bütschwil (SG) per la Pentecoste del 1924, dal 9 al 12 giugno. Fotografia di N. Rüegg, di Bütschwil (Archivio aziendale Leuzinger, Marianne Hegi, Rapperswil).
Sosta del cinema itinerante Leuzinger a Bütschwil (SG) per la Pentecoste del 1924, dal 9 al 12 giugno. Fotografia di N. Rüegg, di Bütschwil (Archivio aziendale Leuzinger, Marianne Hegi, Rapperswil). […]

L'azienda familiare si basava prevalentemente sul lavoro autonomo delle figlie Mathilde, Anna e Martha; per ragioni di salute, il figlio Wilhelm collaborò solo per breve tempo. Sfruttando tutte le forme, mobili e fisse, di proiezioni cinematografiche, permetteva alla popolazione delle zone rurali tra il lago di Costanza e il Gottardo di accedere al mezzo d'intrattenimento più importante dell'epoca. Mentre Mathilde e Anna, insieme a Leuzinger, si concentravano sulla gestione delle sale e dei cinema itineranti, Martha partì per una grande tournée, proiettando il film monumentale e campione d'incassi Ben Hur di Fred Niblos del 1925 in varie sale. Viaggiando in automobile in compagnia del presentatore Ernst Fritz, dal marzo 1929 fino al maggio 1931 fece tappa in almeno 110 località organizzando oltre 420 rappresentazioni. Alla morte di Willy Leuzinger nel 1935, la gestione dell'azienda passò alla figlia maggiore Mathilde. Nel 1980 la più antica sala Leuzinger ancora esistente fu rilevata dall'abiatica Marianne Hegi-Strickler.

Sfilata dei 72 uomini della società di ginnastica e squadra maschile di Rapperswil per la formazione delle piramidi. Film muto, 35 mm, di Willy Leuzinger (Cinémathèque suisse, Collezione Cinema Leuzinger, segnatura 24; copia di consultazione Memobase ID CS-08_1).
Sfilata dei 72 uomini della società di ginnastica e squadra maschile di Rapperswil per la formazione delle piramidi. Film muto, 35 mm, di Willy Leuzinger (Cinémathèque suisse, Collezione Cinema Leuzinger, segnatura 24; copia di consultazione Memobase ID CS-08_1). […]

Nell'area in cui circolava il suo cinema ambulante, tra il 1920 e il 1929 Leuzinger e l'operatore di ripresa Georg Winner girarono un centinaio di filmati, mostrati come attualità nel fuoriprogramma. Di quegli anni si sono conservati 75 titoli, di una durata complessiva di 10 ore. Fatta eccezione per alcuni film di famiglia privati e per due lungometraggi sulle Feste federali di ginnastica tenutesi a San Gallo nel 1922 e a Lucerna nel 1928, noleggiati alle sezioni delle società di ginnastica in tutta la Svizzera, si trattava di contributi brevi su eventi locali d'attualità. Queste riprese di fiere, sagre di paese, esequie pubbliche e manifestazioni sportive costituiscono preziosi documenti storici sulla vita pubblica della regione. Tra il 1998 e il 2006 i filmati prodotti da Willy Leuzinger sono stati inventariati, conservati e restaurati nel quadro di un progetto di Memoriav, l'Associazione per la salvaguardia della memoria audiovisiva svizzera.

Riferimenti bibliografici

  • Cinémathèque suisse. Centre de recherche et d'archivage, Penthaz, Filmsammlung Cinema Leuzinger.
  • Archivio aziendale Leuzinger, Rapperswil.
  • Lewinsky, Mariann: «Schweizer National-Cinema Leuzinger, Rapperswil (SG). Aktualitätenfilmproduktion und regionale Kinogeschichte der Zentral- und Ostschweiz 1896-1945», in: KINtop. Jahrbuch zur Erforschung des frühen Films, vol. 9, 2000, pp. 63-82.
  • Lewinsky, Mariann: «Der Turnverein als Medium. Ein Album mit Filmbildern der Produktion W. Leuzinger», in: Cinema, 48, 2003, pp. 23-45.
Link
Scheda informativa
Variante/i
Wilhelm Leuzinger (nome alla nascita)
Appartenenza familiare
Dati biografici ∗︎ 4.5.1878 ✝︎ 5.9.1935

Suggerimento di citazione

Lewinsky Sträuli, Mariann: "Leuzinger, Willy", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 15.01.2021(traduzione dal tedesco). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/059572/2021-01-15/, consultato il 05.03.2021.