de fr it

GermaineDuparc

11.3.1916 Ginevra, 6.1.2008 Ginevra, riformata, di Carouge (GE). Antropologa, pedagogista, pioniera nel campo dell'educazione della prima infanzia.

Germaine Duparc, professoressa onoraria di scienze dell'educazione, fotografata nel 1985 (Università di Ginevra).
Germaine Duparc, professoressa onoraria di scienze dell'educazione, fotografata nel 1985 (Università di Ginevra).

Figlia unica di Etienne Duparc, architetto, e di Emma nata Lugon, maestra di scuola dell'infanzia, Germaine Duparc crebbe in una famiglia aperta alle idee umaniste e all'educazione nuova. Iniziò il suo percorso scolastico a Ginevra nel 1921 alla scuola sperimentale Maison des Petits, nella quale insegnava sua madre, e ottenne la maturità alla scuola secondaria e superiore femminile di Ginevra nel 1935. Studiò poi biologia (materie principali antropologia e Preistoria) all'Università di Ginevra (licenza nel 1937) e conseguì un dottorato in scienze antropologiche (1942) sotto la direzione di Eugène Pittard, di cui fu assistente volontaria nel laboratorio di antropologia dal 1937 al 1939. All'epoca, in quanto donna, non ottenne un impiego fisso all'università; insegnò quindi scienze naturali a livello secondario, in particolare al Collège Calvin, dal 1938 al 1945. Duparc non si sposò e non ebbe figli.

Nel 1942, Mina Audemars e Louise Lafendel, cofondatrici della Maison des Petits, le proposero di assumere la direzione dell'istituzione, inaugurata nel 1913 su iniziativa di Edouard Claparède quale scuola per l'osservazione e l'applicazione di nuovi principi educativi dell’Istituto Jean-Jacques Rousseau. Dopo l'ottenimento di un certificato di pedagogia presso la facoltà di lettere nel 1943 e di un attestato di idoneità all'insegnamento infantile nel 1944, Duparc diresse la Maison des Petits dal 1945 al 1978. Numerose pubblicazioni, tra cui una raccolta di canzoni, sono il risultato del suo lavoro nel campo della pedagogia attiva che pone le esigenze del bambino al centro del processo di apprendimento. Riconosciuta a livello internazionale, Duparc cofondò il comitato svizzero dell'Organizzazione mondiale per l'educazione prescolare (Omep). Dal 1945 fu incaricata di corsi presso l'Istituto di scienze dell'educazione, codiretto allora da Jean Piaget, del cui laboratorio Duparc rifiutò sempre di fare parte per preservare la propria indipendenza. L'affermazione accademica arrivò nel 1960, quando fu nominata professoressa presso l'Istituto di scienze dell'educazione, poi professoressa ordinaria presso la facoltà di psicologia e scienze dell'educazione dell'Università di Ginevra nel 1974, e infine professoressa onoraria nel 1980. Parallelamente a questi impegni, Duparc non abbandonò mai la sua prima professione di antropologa e di studiosa di Preistoria partecipando regolarmente a scavi archeologici in Dordogna dal 1938 alla fine degli anni 1960. Rimase molto legata a Ruth Dreifuss, sua ex allieva alla Maison des Petits, e frequentò la Consigliera federale regolarmente negli anni 1990.

Riferimenti bibliografici

  • Duparc, Germaine: Contribution à l’étude anthropologique de la colonne vertébrale. Enquête portant sur 66 rachis de Boschimans, Hottentots et Griquas, tesi di dottorato, Università di Ginevra, 1942.
  • Duc, Charles; Duparc, Germaine: Chante mon petit! Jeux mimés, rondes et chansons, 1951.
  • Duparc, Germaine: «Rousseau et l’actualité de sa philosophie pédagogique», in: Der Schweizerische Kindergarten, 52, 1962, pp. 165-167.
  • Duparc, Germaine: «La Maison des Petits de Genève. Son origine, ses objectifs, ou réflexions sur le destin d’une vieille école nouvelle», in: ISA bulletin (International Schools Association), 1976, pp. 52-54.
  • Duparc, Germaine et al.: Centenaire de la naissance d'Edouard Claparède, 1873-1940. Pédagogue et psychologue genevois fondateur de l'Institut J.-J. Rousseau, 1976.
  • Perregaux, Christiane: Une Genevoise aux passions discrètesGermaine Duparc, scientifique et pédagogue, 2012.
  • Monnet, Vincent: «La double vie de Germaine Duparc», in: Campus. Le magazine scientifique de l'Université de Genève, 2013/112, pp. 32-33.
  • Montebello, Caroline: «Germaine Duparc», in: Montebello, Caroline; Piguet, Laure (a cura di): 100Elles*. Pour une féminisation de la mémoire collective genevoise, 2020, p. 27.
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 11.3.1916 ✝︎ 6.1.2008

Suggerimento di citazione

Sabine Lorenz-Schmidt: "Duparc, Germaine", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 13.06.2022(traduzione dal francese). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/060853/2022-06-13/, consultato il 16.07.2024.